Tutor caviglia: come scegliere i migliori

Cos’è un tutore?

Il tutore è utilizzato in ortopedia per correggere o tutelare un arto, o un suo segmento. Esistono diverse tipologie di tutori ognuno dei quali, date le differenti caratteristiche, serve a curare un determinato arto – ovvero una determinata problematica.

Nello specifico, adesso, si tratterà di una specifica parte del corpo: la caviglia.
Dobbiamo precisare che questa rappresenta un punto molto delicato del nostro corpo per cui, per ogni tipo di problematica provocata da infiammazione, strappi muscolari, urti, incidenti o patologie di vario tipo, ci può essere bisogno di uno specifico tutore. Adesso si parlerà dei DIVERSI TIPI DI TUTORI PER CAVIGLIA, ognuno con le proprie caratteristiche, così da poter orientare la scelta di chiunque ne abbia bisogno.

TUTORE PIEDE- CAVIGLIA REMOVIBILE VACOcast – La tecnica del VACUUM

Questo tutore, adatto alla cura sia della caviglia che del piede, è adatto per coloro che non hanno bisogno di tenerlo tutto il giorno.
Proprio per questo è stata studiata una particolare tecnica del c.d vacuum che permette di applicare facilmente e velocemente il tutore che si adatta perfettamente alla forma del piede.

TUTORE CAVIGLIA- PIEDE STABIL D Per la cura del diabete

Questo tutore è pensato per il soggetto che soffre di diabete acuto.
Lo stesso, nello specifico, deve essere utilizzato in caso di ulcere ischemiche o neuropatiche.

AFO-TUTORE PER PIEDE CIONDOLANTE

Questo tutore, realizzato in polipropilene, è dotato di cinghie che permettono il fissaggio dello stesso alla gamba e la perfetta aderenza alla stessa.
Le cinghie possono regolarsi a seconda della conformazione della propria gamba; tale azione è permessa dal fatto che le fibbie sono scorrevoli ed in plastazote.
Per garantire il massimo comfort la base i cui poggia il polpacci è imbottita.

TUTORE PER EQUINISMI DICTUS

Tale tutore sere per curare equinismi spastici non troppo gravi e cadute flaccide del piede.

ARTHROFIX- TUTORE DINAMICO IN POLIETILENE CON BENDAGGIO

Si tratta di un tutore tradizionale, ma che ha la peculiarità di essere dotato di un bendaggio molto funzionale che aiuta, chi lo porta, nell’indossarlo.

TUTORE PER PAZIENTI ALLETTATI Tutore Heelboot

Tramite le sua struttura scarica tutto il peso del piede sul calcagno; proprio per questo è il tutore migliore da utilizzare per coloro che sono allettati o possono compiere solo piccoli movimenti.

CAVIGLIERA BIVALVA

Uno dei pochi TUTORI UNIVERSALI con bivalve anatomiche. La sua struttura consiste in materiale plastico e cuscini interni che aderiscono perfettamente alla forma di ogni piede; il tutto è rivestito in tessuto nanofeel.

Conclusioni

Questi menzionati sono i principali tutori per caviglia; ognuno di diverso materiale, forma e struttura per conferire a chi li indossa le migliori prospettive di guarigione, comodità ed ove possibile anche la maggiore capacità di movimento. Per conoscere le diverse tipologie di ausili ortopedici si può consultare il sito www.sanort.com in cui sono presenti tutte le informazioni necessarie per sciogliere ogni dubbio in merito.