scrivanie operative

Scrivanie operative: come sono fatte?

Le scrivanie operative sono il fulcro di ogni ufficio, vi ci si siede per lavorare, pianificare strategie con colleghi e collaboratori, incontrare clienti ai quali vendere servizi e prodotti.
Proprio perché siamo coscienti dell’importanza che le scrivanie operative hanno nella vita quotidiana all’interno di un’azienda, abbiamo deciso di ideare e realizzare diversi modelli adatti alle esigenze di ogni ufficio o sala riunioni all’interno della tua realtà lavorativa.

Come sono fatte le scrivanie operative

La struttura1
Le scrivanie operative sono realizzate in materiali all’avanguardia, le strutture sono fatte per resistere nel tempo, per questo vengono realizzate in tubolare di acciaio trafilato, componente che ne garantisce robustezza, stabilità e durata nel tempo. La struttura è molto importante, infatti, anche nei design più minimali vengono utilizzate strutture metalliche a T rovesciata realizzata in lamiera di acciaio decapata oppure lamiera saldata e bisellata autoportante che permette di creare una struttura autonoma alla quale affiancare altri componenti per una superficie di lavoro personalizzata e adattabile a specifiche esigenze ambientali.
Le gambe, a struttura rettangolare o triangolare, dispongono, in alcuni modelli, di scarpetta abs ed è possibile regolare in altezza il piano di lavoro.
A dare maggior stabilità alla scrivania per ufficio vi è la presenza di travi di collegamento centrali alle quali si possono agganciare i supporti per CPU.

I piani di lavoro
I piani di lavoro delle scrivanie operative per ufficio sono realizzati in vetro, per chi ricerca un tavolo di lavoro dal look professionale e manageriale, oppure in conglomerato ligneo a bassa emissione di formaldeide.
I ripiani delle nostre scrivanie per ufficio sono realizzati in conglomerato ligneo nobilitato con carte melamminiche antigraffio ed antiriflesso per creare una superficie di lavoro non solo funzionale ma anche confortevole e duratura nel tempo.
I piani delle scrivanie operative sono inoltre dotati di fori e aperture richiudibili dove far passare comodamente i cavi di collegamento per pc, stampanti ed altri apparecchi.

Collegamenti nascosti
Per poter collegare i dispositivi elettrici alle prese di corrente senza avere cavi che intralciano la superficie di lavoro, creano disordine ed un aspetto poco curato della scrivania operativa, sono stati predisposti degli spazi appositi. Come il marsupio inferiore per inserimento di elementi elettrici e prese, travi di collegamento alle quali si possono agganciare i supporti per CPU, passacavi “open pass” in alluminio lunghi 240 mm (lato lungo), con uno spazzolino longitudinale e vertebre per salita cavi.