profumare casa con oli essenziali

3 modi per profumare la casa con gli oli essenziali

Gli oli essenziali sono dei prodotti naturali eccezionali, un concentrato puro di estratti dalle piante. In commercio c’è una vasta gamma di prodotti, ma non tutti sono di buona qualità. Per utilizzarli in casa o sul corpo è sempre meglio preferire quelli biologici, spremuti a freddo e puri al 100%. Il costo sarà ovviamente più alto, ma il prodotto renderà decisamente di più. Se l’estratto è naturale, bastano pochissime gocce per profumare le stanze di tutta la casa.

Tanti oli essenziali, tante fragranze

Esistono diverse soluzioni per rendere la casa un ambiente aromatico e piacevole, solo con prodotti naturali. Gli oli essenziali hanno profumazioni molto diverse fra loro, con note agrumate, fiorite, legnose o anche speziate.

Non solo vanno scelti in base al proprio gusto personale in fatto di fragranza, ma anche in base alle sensazioni che suscitano. Alcuni oli hanno sfumature energizzanti, altri favoriscono la concentrazione, mentre altri ancora sono totalmente rilassanti. Per questo si può anche variare il tipo di essenza in base alla funzione delle varie camere.

La detersione della casa

Per profumare la nostra casa possiamo utilizzare diversi metodi. Innanzitutto gli oli essenziali sono efficaci anche nelle pulizie domestiche, al posto di altri detergenti chimici che inquinano l’ambiente. Si impiegano per  le superfici della cucina e per pulire gli elettrodomestici come frigo e forno che causano cattivi odori. Si mescolano alcune gocce di olio in una soluzione di acqua e aceto. In questo caso quelli più consigliati sono limone, menta, rosmarino, lavanda, tea tree, eucalipto, dall’aroma fresco e persistente. Le essenze si inseriscono anche nel filtro dell’acqua nella scopa a vapore, per igienizzare e lasciare una fragranza gradevole. In questo caso la lavanda è calmante per la camera da letto, mentre menta, eucalipto e lemongrass sono freschi per il bagno. Per chi ama gli agrumi, in cucina sono perfette le note dell’arancio amaro, del lime e del pompelmo rosa.

Aromaterapia e atmosfera

In casa possiamo fare largo uso degli oli anche con l’aromaterapia. Se abbiamo un diffusore di essenze, alcune gocce rinfrescano e deodorano un’intera stanza. Poco prodotto anche nell’umidificatore dei termosifoni nel periodo invernale, con le note avvolgenti di arancia e cannella. Per chi invece preferisce l’atmosfera data dalle candele, poche gocce versate in una candela (possibilmente di soia o cera d’api) ne rafforzano il profumo nell’aria. Così come avviene se versiamo un po’ di essenza nella candela che si scioglie in un brucia essenze.

Sul sito elisirnaturali.it è possibile trovare consigli su come effettuare la scelta di un diffusore.

Un profumo infinito

Gli utilizzi delle essenze naturali in casa sono praticamente infiniti. Quando il profumo dato dai fiori del potpourri sta scemando, un po’ di olio essenziale rinfresca e rinnova l’aroma. Lo stesso si può fare con i sacchetti di fiori di lavanda che mettiamo all’interno degli armadi.

L’olio si può inserire anche durante il lavaggio del bucato per dare una fragranza più piacevole agli abiti puliti. Senza dimenticare che con queste sostanze in casa possiamo fare di tutto. Aggiungerle all’acqua calda per un bagno rilassante o anche creare dei prodotti fai da te, totalmente home made.

Come candele naturali, saponette con ingredienti presi dalla dispensa, creme per il corpo e molto altro ancora.