comfort food

Comfort food: come trovare consolazione nel cibo

Può capitare di avere una giornataccia, di sentirsi giù di morale e di trovare consolazione nel proprio piatto preferito o in un dolce al cioccolato. In fondo ognuno di noi ha il suo personale rapporto con il cibo, avendo le proprie preferenze e i propri gusti. Stiamo parlando di quello che si chiama comfort food: ovvero di un piatto che rappresenta una coccola speciale per una qualunque persona.

Spesso e volentieri questi cibi comfort sono legati alle vecchie tradizioni della nonna, o a piatti che rievocano un momento dell’infanzia. Sono piatti cioè che riscaldano il cuore e i sentimenti.

La psicologia del cibo

È sbagliato credere che il  cibo possa essere usato esclusivamente a scopo nutritivo. Le pietanze del nostro cuore vanno a fondo alla nostra psiche, fino a creare una relazione emotiva creata attraverso profumi, colori e sapori, che suscitano dentro ognuno di noi sensazioni di calore.

In tale contesto, il cibo diventa uno strumento in grado di incidere sui sentimenti, smorzando ansia, tristezza, delusione, rabbia.

La felicità che un piatto saporito fumante riesce ad infondere in ognuno di noi è molto più importante di quanto certe persone credono. Per questo motivo non bisogna considerare il comfort food come l’inizio di un disturbo alimentare, ma come uno strappo alla regola per assecondare i propri desideri e la propria gioia. Non a caso fanno parte di questa tipologia di alimenti, cibi come dolce, pane, pizza, pasta. Sono pietanze cioè che aiutano a produrre nel nostro organismo l’ormone dello stress.

Alcuni cibi del comfort food

Tra i cibi più in voga di quelli che danno comfort c’è sicuramente il gelato. Non solo rende praticamente tutti felici mangiare il gelato, ma la cosa stuzzicante è prepararlo artigianalmente a casa. Si può fare con frutta di stagione, matura e gustosa, che richiede davvero poco tempo e poca esperienza. In tal modo si limita l’aggiunta di zucchero, si allunga con patte vegetale, e le calorie restano contenute. Comunque sia non c’è nulla di male ad andare in gelateria una tantum e concedersi un bel cono gigante alla panna.

Rimanendo in tema dolce, in comfort food più amato di sempre è il cioccolato. Che sia fondente, al latte, bianco, con nocciole, la pralina cioccolatosa piace praticamente a tutti. Senza contare il sapore buono di una tazza fumante di cioccolata calda. L’amore per questo cibo in fondo è di natura scientifica: mangiare del cioccolato aiuta a produrre endorfine, che sono sostanze calmanti per il cervello.

Infine per gli amanti della pasta, il cibo di comfort migliore di sempre è dato dalle lasagne. Un classico della tradizione italiana, che rievoca le giornate passate a casa in famiglia. Che importa se nella lasagna ci sono ingredienti calorici. Una volta ogni tanto non succede nulla e non serve essere presi dai sensi di colpa.

A ben vedere parliamo di pietanze molto energiche che sono emblema dell’amore e della famiglia. Non potevano non essere dunque annoverati in un elenco fatto di cibi che sanno rendere felice e sanno far accettare la vita così come viene, nel bene e nel male.